Adidas Rosse Uomo

Classico Adidas Rosse Uomo - Risparmia il 10% su ogni ordine. Oltre 1000 stili sono in liquidazione.

Sempre più aziende decidono di creare delle esposizioni su se stesse in adidas rosse uomo musei o spazi per eventi, tra l'arte e la promozione pubblicitaria Non ritrae bellissime modelle nude come al solito, ma donne – anche vestite – che hanno avuto successo nello sport, negli affari, nel mondo dell'arte Sì, e le cose rischiano di peggiorare: le alte temperature danneggiano i pascoli e il pelo delle capre da cui proviene la lana pregiata, che intanto è sempre più richiesta.

Lunedì sera, primo dicembre, Chanel ha presentato a Roma Métiers d’art Paris-Rome 2016, una collezione annuale itinerante (ogni anno il luogo dell’evento cambia) dedicata ai laboratori artigianali che fanno parte di Paraffection, Paraffection è l’azienda sussidiaria aperta da Chanel nel 1997 per promuovere e preservare il lavoro degli artigiani francesi a cui si affida adidas rosse uomo per le sue creazioni (Lemarié per piume e fiori, Massaro per le scarpe, Desrues per bottoni e gioielli). L’evento si è tenuto negli studi di Cinecittà e in particolare nel Teatro 5 – il preferito di Federico Fellini, che vi girò  La dolce vita e Otto e mezzo – dove è stato riprodotto un ambiente molto parigino con caffè e modelle che uscivano dalle scale di una metropolitana, Per l’occasione è stato presentato il nuovo e molto atteso cortometraggio di Karl Lagerfeld, il direttore creativo della casa di moda da più di trent’anni, con l’attrice Kristen Stewart..

Dal 2008 – quando uscì il cortometraggio “Coco 1913 ‑ Chanel 1923” – Lagerfeld ha realizzato diversi filmati che ripercorrono la vita della fondatrice della casa di moda, In quest’ultimo, intitolato “Once and Forever”, Kristen Stewart ha il ruolo di un’attrice che deve interpretare Gabrielle “Coco” Chanel (per i profani, la fondatrice del marchio) in adidas rosse uomo un film che ne racconta la vita, Kristen Stewart è testimonial di Chanel da anni: è stata il volto della collezione Métiers d’art Paris-Dallas 2013/14, poi testimonial della borsa “11.12” nella campagna pubblicitaria del marzo 2015 e della collezione occhiali primavera-estate 2015. Insieme a Stewart c’è l’attrice britannica Géraldine Chaplin che, come già in altre occasioni, interpreta Madamoiselle Coco da anziana..

Il cortometraggio Once and Forever: Anche l’anno scorso, per la presentazione della collezione Métiers d’Art Paris-Salzburg, Lagerfeld aveva presentato un cortometraggio, intitolato  Reincarnation: le protagoniste erano la modella Cara Delevingne e il cantante Pharrell Williams nel ruolo di una cameriera e di un addetto agli ascensori, ed era ispirato alla storia della creazione della famosa giacca Chanel. Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove, Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post, Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli, È un modo per aiutare, è adidas rosse uomo un modo per avere ancora di più dal Post, È un modo per esserci, quando ci si conta, Il New York Times racconta chi è uno dei personaggi più eccentrici e famosi nel mondo della moda E le righe? E il pied de poule? La storia di alcune fantasie di tessuti che indossiamo ogni giorno, senza sapere perché.

Vlisco è un marchio olandese famoso per i tessuti dallo stile africano – conosciuti anche come tessuti wax (in cotone stampato) – e una storia singolare: fu fondato nell’Ottocento e produceva stoffe destinate al mercato indonesiano ma oggi è diventato il principale fornitore di tessuti per gli abiti tradizionali africani femminili, e un affermato marchio di moda. Il sito MessyNessy ne ha ricostruito la storia, spiegando il significato dei tessuti e dei loro ornamenti: ognuno infatti ha un nome – assegnato in origine dai venditori locali e negli ultimi anni dall’azienda – e comunica alcune informazioni su chi lo indossa: se è sposata, se è il capofamiglia, se è molto colta o è orgogliosa di ballare bene.

Alcune delle fantasie più famose del marchio e i loro significati: Vlisco fu fondato nel 1864, quando l’imprenditore Pieter Fentener van Vlissingen acquisì una piccola azienda tessile a Helmond, in Olanda, Suo zio, che lavorava nelle ex colonie olandesi nell’odierna Indonesia, lo convinse a produrre un tradizionale tessuto locale, il batik, per poi venderlo nelle colonie, Il batik prende adidas rosse uomo il nome da una particolare tecnica di tintura detta “a riserva”, che si ottiene impermeabilizzando con cera o altri materiali una parte della superficie da tingere, per poi applicare diversi colori sulle sagome rimaste del colore originale, e ottenere così la fantasia voluta, È una tecnica artigianale molto complessa, ma van Vlissingen riuscì a semplificarla con l’utilizzo dei macchinari industriali. In Indonesia però i tessuti non ebbero successo anche se erano meno cari degli originali: erano visti come copie meno pregiate, e la tecnica industriale accentuava l’effetto di “screpolatura” dei disegni, che sembravano così imperfezioni..

Le navi che trasportavano i prodotti di Vlisco in India facevano però tappa lungo le coste africane, dove vendevano i tessuti in cambio di rifornimenti di cibo e altre provviste. Qui le stoffe vennero molto apprezzate perché erano double-face ed erano viste come un originale prodotto di lusso che ricordava lo stile tradizionale africano. Vlisco modificò ulteriormente i motivi aggiungendo stampe e colori molto accesi per adattarli ai gusti dei nuovi clienti, e nel 1894 divenne adidas rosse uomo la prima fabbrica olandese con una squadra di stilisti. Negli anni Trenta Vlisco era diventato uno dei marchi di lusso più pregiati nell’Africa centrale e occidentale..



Messaggi Recenti