Hogan Donna

Classico Hogan Donna - Risparmia il 10% su ogni ordine. Oltre 1000 stili sono in liquidazione.

Il 28 maggio Louis Vuitton ha presentato la collezione cruise per la primavera-estate del 2017, La sfilata è stata organizzata vicino a Rio de Janeiro – che si sta preparando a ospitare le Olimpiadi – all’esterno del Museo di arte comtemporanea di Niterói (MAC): disegnato dal famoso architetto hogan donna modernista  Oscar Niemeyer, si affaccia su un promontorio a picco sul mare della baia di Guanabara e ha una forma che ricorda un disco volante, Una lunga rampa curvilinea, di colore rosso, porta all’ingresso del MAC, ed è stato su questa passerella che le modelle hanno sfilato per presentare i nuovi abiti di Louis Vuitton, disegnati da Nicolas Ghesquière, Il MAC è stato costruito dal 1991 e quest’anno si celebrano i vent’anni dall’inaugurazione..

Le modelle hanno sfilato sullo sfondo delle montagne e delle spiagge di Rio, mentre gli ospiti sedevano su casse metalliche dai colori sgargianti che riprendevano quelli dei muri delle case delle favelas di Rio hogan donna de Janeiro. I colori accesi si ritrovano nella collezione, molto ispirata al calcio: alcuni vestiti hanno stampe di magliette, calciatori e palloni, altri, aderenti ma sportivi, ricordano le divise dei calciatori, In generale la collezione ha uno stile futurista: i tagli di alcuni abiti richiamano quelli della fantascienza degli anni Sessanta, che ben si abbinano al profilo del MAC..

Tra gli accessori, l’elemento più presente  sono le ciabatte infradito trasformate in vere e proprie scarpe, come già nella collezione resort 2016 di Louis Vuitton: anche in questo caso la forma del sandalo è stata fusa con quella della scarpa da ginnastica, Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo, E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove, Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post, Per cominciare: la famosa hogan donna newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli..

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta. Scelti da Business of Fashion: ci sono gli skater di Supreme, Sophia Loren in Dolce & Gabbana, Gigi Hadid e Kendall Jenner Nel giro di dieci anni sono diventate fondamentali per le aziende di moda: presentano i vestiti più portabili e sono organizzate nei posti dove si compra di più Il primo evento di moda internazionale dalla rivoluzione del 1959: c'erano Karl Lagerfeld, Gisele Bündchen e Vin Diesel

La stilista italiana Raffaella Curiel ha ceduto una parte del suo marchio di alta moda Curiel Couture a RedStone Haute Couture Group, un’azienda cinese che si occupa di moda, soprattutto europea: negli ultimi anni ha acquistato anche l’azienda italiana di prêt-a-porter Giada e ha importato in Cina i prodotti degli stilisti italiani Salvatore Ferragamo e hogan donna Valentino e del francese Saint Laurent, Raffaella Curiel e la figlia Gigliola Castellini Curiel manterranno un ruolo nell’azienda che, ha detto l’amministratore delegato di RedStone, Yizheng Zhao, continuerà a lavorare in Italia e aprirà nuove sedi a Shanghai, New York, Londra e Parigi, Dopo Krizia e Francesco Scognamiglio, un’altra importante azienda di moda italiana è stata quindi acquistata o in parte ceduta a imprenditori cinesi..

La holding cinese possiede ora buona parte delle quote della nuova società, creata insieme alla famiglia Curiel: la Curiel Ldt. Controllerà oltre al marchio anche l’archivio dell’azienda: tantissimi modelli e cartamodelli storici, oltre giornali e riviste che ne documentano la storia. La nuova società cercherà di rilanciare il marchio partendo dalla sua importante tradizione e rendendolo più internazionale e contemporaneo. Raffaella Curiel, nata nel 1943, è una delle poche stiliste italiane rimaste a occuparsi di alta moda, insieme a Renato Balestra, Lorenzo Riva e Gattinoni. Sfilano tutti ad Alta Roma, la settimana dell’alta moda italiana. A differenza degli altri marchi italiani che presentano le collezioni di haute couture a Parigi – come Valentino, Atelier Versace e Armani Privé – non hanno linee di prêt-a-porter e fanno solo abiti sartoriali e su misura per una clientela selezionata, anche internazionale. Raffaella Curiel, ad esempio, ha realizzato spesso vestiti per donne della politica e dello spettacolo, tra cui Letizia Moratti, Lella Bertinotti, Elsa Monti e Marta Marzotto.

Il marchio Curiel ha una storia molto lunga ed è stato gestito da quattro generazioni di sole donne, Fu fondato da Ortensia Curiel a fine Ottocento nel centro di Trieste: all’inizio era una sartoria frequentata soprattutto dalla borghesia asburgica, visto che la città all’epoca era sotto l’Impero Austroungarico, La nipote di Ortensia, Gigliola Curiel, iniziò a lavorare con la zia, si hogan donna appassionò al lavoro di sarta e proseguì l’attività di famiglia, Dopo la Prima guerra mondiale e l’annessione di Trieste all’Italia, la famiglia Curiel si trasferì a Milano e nel 1945 Gigliola Curiel aprì il suo primo atelier in via Durini..

Negli anni Cinquanta e Sessanta, le cose per l’atelier andarono parecchio bene: molte donne aristocratiche italiane e straniere richiedevano gli hogan donna abiti sartoriali per il giorno e per la sera disegnati da Gigliola Curiel, All’epoca i suoi vestiti erano spesso indossati per la prima della Scala a Milano, cosa che la fece conoscere rapidamente anche all’estero: nel 1953 fu la prima stilista italiana a realizzare una collezione esclusiva per i celebri grandi magazzini newyorchesi Bergdorf & Goodman – ancora molto importanti nel mondo della moda – e poi anche per quelli di Harrods a Londra, Gigliola Curiel è famosa anche per aver inventato il Curiellino, un tubino un po’ drappeggiato..



Messaggi Recenti